Come fondatrice e direttrice de La Scuola delle Donne® ho il piacere di ospitare sul mio sito le tesine delle alunne. Per leggerle scorrere verso il basso

____________________

I 7 passi per l’illuminazione – mistiche a confronto

di Mara figlia di Adriana

Considerando il numero sette, presente in tutte le tradizioni spirituali e nel calendario contadino, come un viaggio per raggiungere la completezza e l’illuminazione, andiamo ad incontrare alcune mistiche europee che hanno tracciato il loro sentiero spirituale, delineando sette gradini che portano alla perfezione e all’unione con il divino: Hadewijch di Antwerp, Beatrijs von Nazareth, conosciuta come Beatrice, Marguerite Porete e Teresa de Avila…

leggi la tesina integrale qua

___________________

Simboli matrifocali nella panificazione sacra

di Tiziana figlia di Gabriella

Prendete e mangiatene tutti, questo è il mio corpo”… è una frase che ci accompagna dall’infanzia. Mangiare la divinità… così come mangiare alimenti che abbiano la sua forma o che riportino i suoi simboli, testimonia non solo le radici pagane del cristianesimo ma anche un approccio sciamanico alla devozione. I simboli che rappresentano la Grande Madre paleo e neolitica, riscoperti e decodificati dalla archeomitologa Marija Gimbutas, si sono “incarnati” nei pani e nei dolci delle feste per poter essere “presi e mangiati”…

leggi la tesina integrale qua

___________________

Le civiltà matrifocali nel ciclo di romanzi I figli della terra di J.M.Auel

di Valeria figlia di Irene

La saga “I figli della terra” di Jean Marie Auel si compone di ben 6 libri non solo frutto di fantasia, bensì approfondimento di storia geografia paleobotanica e antropologia “preistorica” rielaborata dal punto di vista matrifocale prendendo spunto dai ritrovamenti dell’archeomitologa Marija Gimbutas…

leggi la tesina integrale qua

__________________

Trotula de’ Ruggieri

di Giulietta figlia di Amedea (medica agopuntrice)

Trotula trascorre una infanzia felice nel cuore dell’Hortus Magnus, il più antico orto botanico d’Europa dove è possibile coltivare ogni tipo di erba medicinale nota nell’XI secolo, vivendo dentro una grande villa con fiorenti giardini ed in grande simbiosi con la Natura. La nonna materna Rodelinda, longobarda ma in realtà di stampo tipicamente bizantino venutole dalla madre Teodora la più dotta delle mulieres salernitanae, la inizia alla conoscenza delle piante e delle erbe.

leggi la tesina integrale qua

______________

Alexandra Kollontai

di Anastassia figlia di Vera

La storia di Alexandra Kollontai è la dimostrazione di come una donna debba lottare per affermare la sua libertà e quella delle sue sorelle in un mondo androcentrico privato della spiritualità. Alexandra operò nella stessa epoca di altre grandissime attiviste per i diritti umani e delle donne, come Anna Kuliscioff, Rosa Luxemburg e Clara Zetkin.

leggi la tesina completa qua

___________________

Peggy Guggenheim

di Giorgia figlia di Lydia

La galleria è la prima grande esperienza di Peggy nel mondo pittorico, le permette di conoscere artisti e supportarli, di capire come comprare le opere e di credere in sé stessa fino a che a 41 anni decide di trasformare la galleria in un museo d’arte moderna a Londra

leggi la tesina completa qua

_____________

Mary Lua Adela Davis

di Maria Emilia figlia di Emma

Mary Davis è stata, nello stesso tempo, naturalista,  esperta botanica, entomologa amatoriale  e prolifica scrittrice scientifica, in un’epoca in cui pochissime donne erano impegnate nel campo della biologia.   Si guadagnò la reputazione di “donna naturalista più famosa e industriosa del mondo”.

leggi la tesina completa qua

______________

Momolina Marconi

di Tiziana figlia di Gabriella

Momolina Marconi (1912-2006) può essere definita come la più grande studiosa italiana della Dea. Tuttavia questo riconoscimento non si è tradotto purtroppo in notorietà e diffusione della sua ricerca. Eminente studiosa della lingua latina e greca sarà questa la forte base teorica da cui partirà per tracciare il profilo della Dea del Mediterraneo.

Leggi la tesina completa qua

______________

Le viaggiatrici

di Claudia figlia di Maria Cecilia

Le donne hanno sempre viaggiato: scienziate, guerriere, pirate, scrittrici, archeologhe, fotografe, cartografe. Il primo racconto di viaggio è stato scritto da una donna nel 381 d.C. I primi viaggi di esplorazione risalgono comunque alla metà del XIX secolo, perché prima di allora le donne viaggiavano come accompagnatrici, sotto falso nome o travestite da uomo.

Leggi la tesina completa qua

_________________

Le guaritrici del Sannio

di Mara figlia di Adriana

Sebbene le pratiche di guarigione fossero esercitate anche da alcuni uomini, il mio intento è quello di scavare in profondità alla ricerca del legame arcaico e indissolubile tra principio femminino e cura, binomio essenziale per la nascita di una società sana, felice e prospera.

Leggi la tesina completa qua

_________________

La papa Giovanna

di Erica figlia di Tamara

Giovanna di Ingelheim, nata e vissuta nel IX secolo, volle staccarsi dal suo destino di donna, a quell’epoca davvero difficile e triste. Travestita da uomo entrò in monastero come frate scalando la vetta delle funzioni ecclesiastiche fino a trovarsi sul soglio papale eletta pontefice poiché nessuno sapeva che fosse una donna. Le fonti storiche stanno confermando la sua veridicità a lungo negata dalla narrazione ufficiale

Leggi la tesina completa qua

_________________

di Giorgia figlia di Lydia

Dorothy Parker e Rosario Castellanos vivono un’infanzia contaminata da eventi che le portano immediatamente alla perdita di loro familiari e che dirigerà la loro rotta verso un dolore profondo, che come una crepa nel cuore sentirà sempre il bisogno di essere rassicurata e rinsaldata per dare alle loro vite un senso, un equilibrio seppur precario.

Leggi la tesina completa qua

_________________

M.Z.B e il ciclo di Avalon

di Valeria figlia di Irene

Marion Zimmer Bradley fa parte di quelle autrici svalutate dal sistema patriarcale, come Jean Marie Auel di cui ho già parlato, autrice della saga “Ayla i figli della terra”. Entrambe autrici che hanno dato vita a saghe grandiose, colte, raffinate, storicamente circostanziate, ma che vengono riduttivamente definite fantasy.

Leggi la tesina completa qua

_________________

Le poete della libertà

di Mara figlia di Adriana

Elizabeth Barrett Browning, Emily Brontë, Christina Rossetti e Emily Dickinson: quattro poete che usarono la penna per invocare la libertà, l’indipendenza di pensiero e di vita e la coerenza. Parole che come fuoco riescono a scavare l’anima di chi sa leggere.

Leggi la tesina completa qua

_______________________

Le pittrici non muse

di Maria Emilia figlia di Emma

Quattro sono le pittrici di questo lavoro, dotate di grandi capacità artistiche ma passate alla storia solamente come modelle di pittori famosi. Quattro come i rami di una croce che si riuniscono al centro, nel punto in comune rappresentato dall’esigenza di ricordare al mondo la loro esistenza, non solo come modelle, ma soprattutto come artiste…

Leggi la tesina completa qua

_______________________

Hélène de Beauvoir

di Violetta figlia di Emilia

Hélène nacque a Parigi, nel 1910, due anni dopo la nascita di Simone, in una famiglia borghese segnata però ben presto dalla bancarotta del nonno materno, Gustave Brasseur, per cui vissero lunghi anni di disagi e ristrettezze economiche…

Leggi la tesina completa qua